La Pratica dell’Eccellenza

Ciao,
Pratica e Eccellenza è il motto di questo blog.

Ho scelto queste parole, perché la PNL da sempre, dai primi studi effettuati da Richard Bandler, ha sempre sostenuto che i comportamenti delle persone “eccellenti” possono essere studiati, codificati e quindi replicati.

Tutto questo richiede grande padronanza degli strumenti messi a disposizione dalla PNL e, come ti ripeto sempre io ad ogni post, Pratica Pratica Pratica.

Per pratica intendo più cose:

praticare/frequentare le persone eccellenti,
fare continuamente pratica sperimentando le tecniche di PNL,
mettere in pratica quanto appreso dall’ “eccellenza”.

È importante frequentare le persone eccellenti, perché solo così avrai sempre stimolo a migliorare e a confrontarti con i tuoi modelli, con coloro che incarnano il tuo ideale di Sviluppo Personale.

Smetti dunque di praticare e frequentare la mediocrità!

E’ importante fare pratica, esercitarsi, perché solo quando la tua padronanza della PNL sarà a livello inconscio, potrai dire di avere gli strumenti giusti per migliorare.

Insomma… praticare la PNL è come andare in bicicletta, sarai tanto più bravo, quanto più lavorerai senza sforzo, senza neanche accorgertene, perché è il tuo inconscio a farlo per te!

Veniamo adesso all’aspetto più difficile, per mettere in pratica l’eccellenza devi saper calare in te, nei tuoi valori, nella tua morale ciò che hai osservato nel tuo modello eccellente di riferimento.

Si tratta dunque di fare tuoi, comportamenti, gesti, parole, atteggiamenti vincenti e calarli nella tua vita e nel contesto in cui vuoi operare e anche tu eccellere!

Fin qui ti ho parlato di pratica, ma come si fa a riconoscere l’Eccellenza? Che cos’è l’Eccellenza?

Puoi riconoscere l’Eccellenza da queste caratteristiche:

1. Una persona eccellente ottiene regolarmente i risultati che si è prefissata.

2. Una persona eccellente ha un’ampia visione del proprio ruolo, e tiene conto degli impatti che il suo ruolo ha sul sistema.

3. Una persona eccellente ha una mission coerente e sostenuta da forte motivazione. Condivide con il proprio gruppo tale mission, motivando le persone.

4. Una persona eccellente ha convinzioni eccellenti. (ad es. ogni persona è speciale ed unica, l’unica persona al mondo che possiamo cambiare è noi stessi, ecc.)

5. Una persona eccellente sa:
essere sensibile,
essere flessibile,
essere curiosa e interessata,
agire e parlare in funzione della propria mission,
cambiare comportamento,
porre domande, chiedere e dare feedback,
essere di esempio per gli altri,
prendersi la responsabilità di influenzare, rispettare l’ambiente e contribuire a renderlo migliore.

La cosa potrà sembrarti troppo articolata e complicata, d’altronde se cerchi le scorciatoie, posso dirti che questo non è il posto giusto, posso altresì assicurarti che con l’esercizio e la pratica molte di queste cose saranno per te naturali.

Oggi comunque hai gli strumenti per riconoscere le persone eccellenti.

L’importante è che tu ti impegni, da oggi, a praticare l’eccellenza, prima di tutto frequentando l’eccellenza, osservandola, la analizzi, la codifichi e la fai tua!

Questo è modellamento, questa è PNL!

Poi sta a te, con tanta passione e tanto impegno nella pratica, utilizzare l’eccellenza.

Provvederò nei prossimi post a darti ulteriori dettagli sull’Eccellenza.

Un saluto
Salvatore