Catalizzatore di un blog!

Mi sono accorto che il blog ha, su di me, lo stesso effetto che un catalizzatore ha in una reazione chimica.

Un catalizzatore è una sostanza, fonte o dispositivo che interviene in una reazione chimica aumentandone la velocità ma rimanendo inalterato al termine della stessa.

Quando scrivo, riguardo ad un argomento, succede regolarmente che quell’argomento, quel tema che affronto o quel problema specifico per il quale sto dando una spiegazione ed una soluzione, comincia a “lavorare” dentro di me.

Credimi, non sono diventato pazzo! 😉
Si tratta di una sorta di autoanalisi, di autoconvinzione e automanipolazione.

E’ come se le tecniche di cui scrivo, le metafore di cui parlo, le esortazioni che ti faccio, venissero inconsciamente assimilate. Diventano mie pienamente e comincio ad applicare in modo assolutamente naturale, quanto riporto nei miei articoli.

Intuizioni, tecniche che magari non utilizzo da tempo, ritornano utili per la mia vita professionale, ma anche per lavorare su me stesso e migliorare il mio stato fisico e mentale.

Ad esempio, dopo che ho scritto l’articolo sulle strategie vincenti di un maratoneta esperto di PNL ho ripreso ad andare a correre e ho iniziato ad eliminare gli eccessi di pane, formaggi e dolci dalla mia dieta.

Pensa che dopo ben quattro mesi di inattività fisica, ho ripreso a correre con “determinazione”, addirittura con il “desiderio” di andare a correre, per sentirmi meglio e scaricare la tensione di certi giorni al lavoro…

Potrei aggiungere altri esempi che riguardano la sfera professionale, ma per ora, per questioni di riservatezza preferisco non entrare nei dettagli.

Sicuramente questo è dovuto al fatto che scrivere mi costringe ad approfondire, a leggere ripetutamente a cercare fonti, argomenti, ecc e questo indirettamente è un “ripasso”, uno studio, dove magari colgo sfumature ed aspetti, in precedenza non colti.

Aggiungo poi che focalizzandomi sugli argomenti del blog, capita che in certi momenti, la mia quotidianeità fatta di comunicazione e relazione, diventi una sorta di grande palcoscenico dove io, al contempo attore e spettatore, colgo modalità di comunicazione, verbale e paraverbale e, magari, in modo assolutamente inconscio, mi trovo a ricalcare e a guidare.
E in questo circolo virtuoso di realtà da cui prendere spunto e azioni che diventano realtà, si autoalimenta il mio blog con nuovi argomenti e cresce la mia consapevolezza nel percorrere la strada che ho scelto.

E’ quasi una sorta di autoipnosi 😉
per cui pian piano, mi rendo conto che quello che scrivo e quello che faccio percorrono di pari passo due strade parallele che vanno dritte verso gli obiettivi che sto perseguendo. E come per magia, come se ci fossero forze che complottano per il mio “successo”, le varie tessere del puzzle prendono forma e si collocano nei posti giusti.

Insomma, magari ora starai pensando che sto farneticando 😉 ma il senso di questo post è semplice.

Voglio dirti che se metti insieme degli obiettivi ben formati, la tua determinazione e la costanza nello studiare e nel fare pratica, ad un certo punto la “macchina” si muoverà da sola senza che tu senta il minimo sforzo.

E’, come nell’esempio della bicicletta dove, finché stai imparando, poni attenzione a tutto e fai una gran fatica a stare in equilibrio, poi con il tempo e con la pratica, magicamente ti trovi a pedalare senza neanche accorgertene!

Per me quest blog è importante, è un po’ come per alcuni cantanti, che utilizzano le canzoni per comunicare i loro sentimenti e per esprimere cose che altrimenti non riuscirebbero a veicolare.

Mi auguro che questa mia passione si senta, si veda, si percepisca e che quanto scrivo possa servire a chi legge, di sicuro è utile a me stesso!

Lascia un commento e se ti interessa approfondire segui il blog abbonandoti gratuitamente o con facebook.

Un saluto
Salvatore