Questione di punti di vista

A volte la capacità di saper affrontare un problema, di saper capire le vere intenzioni del nostro interlocutore, di riuscire a leggere la realtà è soltanto una questione di punti di vista…

Mi è venuto in mente questo concetto, proprio l’altro giorno, quando ero intento a sistemare il giardino e a fare un po’ di pulizia di erbacce e piante, diciamo così “non gradite”.

Lavorare in giardino è sempre molto faticoso, e a volte può risultare noioso. Spesso però, diventa per me, un momento di relax, un momento durante il quale libero la mente e lascio spazio alla creatività e ai pensieri in libertà. O almeno ci provo!

Se ci pensi infatti, nel mondo moderno, fatto di iper connettività, di iper attività e di mille impegni quotidiani, ci perdiamo la possibilità e la capacità di essere creativi. Anche tutti questi smartphone, computer ecc che ti permettono di essere sempre connesso, rubano tempo ad una delle poche attività che ci distingue dagli altri animali, la capacità di pensare e di creare qualcosa di nuovo.

Bene… tornando al mio lavoro di giardiniere, notavo che il punto di vista nell’analisi della realtà influisce sulla realtà stessa.
Infatti, tutte le volte che pensavo di aver finito il mio lavoro di pulizia delle erbacce, mi tiravo su, mi spostavo e notavo con mio notevole disappunto, che c’erano ancora molte erbacce da tirar via!

Insomma riprendendo il concetto di PNL, per cui, la mappa non è il territorio, mi sono accorto che guardando il giardino da lontano avevo una percezione di un tappeto erboso uniforme e ben tenuto. Man mano che mi avvicinavo a punti diversi del giardino, notavo erbacce e punti di erba diradata avendo così la percezione di un giardino sicuramente da migliorare!

Allo stesso modo, se vogliamo capire meglio il mondo che ci circonda, se vogliamo entrare in sintonia con il nostro interlocutore dobbiamo assolutamente, cercare di cambiare spesso prospettiva e non fermarci mai alla prima impressione.
Quando siamo chiamati a risolvere un problema, dobbiamo prima di tutto capire cosa abbiamo davanti, è necessario cambiare spesso punto di vista, magari approcciare al problema in modi diversi e soprattutto fare uso di creatività!

Insomma… quando potete lasciate a casa telefono, computer e console varie, ve lo dice un “maniaco” della tecnologia! 😉

Pratica, pratica, pratica!

Lascia un commento e se ti interessa approfondire segui il blog abbonandoti gratuitamente o con facebook.

Un saluto
Salvatore