I predicati verbali

Ciao,
in un vecchio post abbiamo visto i movimenti oculari e i segnali di accesso.

A suo tempo spiegavo come, osservando il nostro interlocutore, dopo avergli posto domande specifiche, possiamo capire quali processi mentali mette in atto e di conseguenza avere a disposizione elementi preziosi per comunicare al meglio e farci capire meglio!

Come spesso avrai avuto modo di leggere su questo blog, comunicare è… osservare e ascoltare!
E proprio per questo saper cogliere piccoli dettagli, sfumature, espressioni, toni della voce ecc diventa importante per capire chi abbiamo di fronte al di là delle parole e di quello che ci sta dicendo. Al di là addirittura del contenuto e del significato stesso di quello che ci dice!

E’ importante quindi, come dicevo osservare (e abbiamo visto come fare) e ascoltare.

Saper ascoltare significa cogliere quei termini e quelle parole specifiche che il nostro interlocutore utilizza frequentemente e mentalmente “appuntarsele”. Dopo un po’ sarà possibile farsi un’idea, anche molto precisa, del canale rappresentazionale usato dal nostro interlocutore e comunicare con lui sulla stessa lunghezza d’onda. Se sarà visivo, sarà utile usare principalmente termini “visivi”, se sarà auditivo termini “auditivi”, se sarà cinestesico termini “sensazionali”. 🙂

Per questa analisi, “schematizzazione” ci vengono in aiuto oltre che quanto sin qui visto sui canali rappresentazionali, anche i predicati verbali.
I predicati verbali sono sostantivi, aggettivi, avverbi, e verbi che sono usati e sono in stretta correlazione con il sistema rappresentazionale usato.

Di seguito uno schema per facilitare la comprensione:

Predicati Visivi

Vedere, immaginare, apparire, sembrare, illuminare, colorare, intravedere, scorgere, visualizzare,, focalizzare, scrutare, guardare, chiarire, visione, visuale, occhiata, sguardo, luminosità, oscurità, focalizzazione, immagine, figura, aspetto, impressione, apparenza, splendore, prospettiva, immaginazione, luminoso, scuro, chiaro, brillante, lucente, opaco, colorato, intravisto, visto, scomparso, ammirabile, osservato, trasparente, limpido, dorato, fosco, splendente, roseo, chiaramente, apparentemente, oscuramente, brillantemente, limpidamente, evidentemente, visibilmente, palesemente, candidamente, ad occhio, a prima vista, vedere tutto rosa, avere un punto di vista, senza ombra di dubbio, un approccio miope, un progetto nebuloso, vedere allo stesso modo, mettere a fuoco, essere di umore nero, dare un’occhiata, mettere nero su bianco, condurre una vita grigia, combinarne di tutti i colori

Predicati Auditivi

Sentire, ascoltare, udire, urlare, chiacchierare, ronzare, sussurrare, spettegolare, chiedere, domandare, rispondere, replicare, interrogare, raccontare, narrare, suonare, amplificare, origliare, divulgare, confidare, udito, dialogo, ascolto, orecchio, suono, parola, discorso, musica, melodia, canto, chiacchiericcio, brusio, rimprovero, grido, botto, sussurro, sviolinata, silenzio, canzone, ritmo, detto, affermato, chiesto, melodioso, silenzioso, rumoroso, armonioso, amplificato, musicalmente, verbalmente, silenziosamente, rumorosamente, mettere la pulce nell’orecchio, avere voce in capitolo, prestare orecchio, essere sulla stessa lunghezza d’onda

Predicati Cinestesici

Toccare, tastare, accarezzare, manipolare, fare, usare, premere, lisciare, modellare, urtare, muovere, stringere, concretezza, presa, spigolosità, ruvidità, morbidezza, pesantezza, brivido, freddo, gelo, pelle, mano, materia, peso, concreto, morbido, ruvido, caldo, freddo, pesante, leggero, liscio, appiccicoso, fresco, levigato, increspato, indurito, raffreddato, scaldato, palpabile, concretamente, caldamente, freddamente, impercettibilmente, duramente, teneramente, leggermente, toccare con mano, mettersi in contatto, la pelle d’oca, avere un peso sullo stomaco, avere i piedi per terra, afferrare il concetto, rimanere a bocca asciutta, avere il dente avvelenato, essere di bocca buona, non avere peli sulla lingua, un conto salato, avere fiuto

A questo punto, supponi di essere un venditore, ad esempio vendi auto di lusso, entra un cliente nel salone e esordisce così:

“Vediamo un po’… Mi illustri le caratteristiche di questa nuova auto, ad esempio vorrei che mi chiarisse bene che cos’è l’ESP”

oppure
“Allora mi dica… Mi racconti cos’è questo ESP di cui si sente tanto parlare e quali sono le caratteristiche più innovative di quest’auto.”

oppure
“Vorrei provare quest’auto nuova, ho la sensazione che sia molto divertente da guidare e poi vorrei toccare con mano come funziona questo ESP.”

E allora, a seconda dell’approccio, a chi fai vedere la brochure con le caratteristiche, a chi esponi nei dettagli le caratteristiche e rispondi in modo dettagliato alle domande, a chi invece fai toccare con mano tessuti, volante e cambio?

Pratica, pratica, pratica!

Un saluto
Salvatore